Musica Insieme

SINTONIE YOUNG ORCHESTRA “la magia di suonare insieme”

Il progetto nasce nel 2018 con l’intento di dare la possibilità ai ragazzi di Sintonie e non solo di fare un’importante esperienza di musica d’insieme.
È indubbia la capacità della musica di creare una sintonia immediata tra i ragazzi che suonano insieme. Partendo dagli aspetti più pratici: suonare insieme vuol dire mettersi in discussione e cercare di capire i limiti propri ed altrui; in questo modo si può migliorare cercando l’aiuto negli altri e, al tempo stesso, trasmettere loro qualcosa di sé.
Questo insegna a prestare attenzione al contesto e aiuta a formare l’orecchio.
Per arrivare agli aspetti più emotivo-affettivo: condividere una passione comune genera aggregazione, amicizia, una vera e propria sintonia emotiva tra gli strumentisti.
Le attività dell’Orchestra che ha già all’attivo numerose esibizioni all’interno del contesto ternano e non solo, mira ad allargare la partecipazione di un sempre maggior numero di strumentisti, di tutte le fasce di età e di un sempre maggiore varietà degli strumenti.
Per questo la partecipazione all’orchestra è aperta anche ad allievi esterni alla scuola di musica Sintonie.
Dal 2019 l’Orchestra è affiancata dal “Sintonie Young Choir” un coro di voci bianche (vedi sezione dedicata).

Sintonie Young Choir

Dal 2019 l’Associazione ha promosso, credendo nell’importanza assoluta di questa attività, la formazione di un coro giovanile: il SINTONIE YOUNG CHOIR con l’obiettivo di avvicinarlo all’attività dell’orchestra già formata.
Molto spesso la partecipazione ad un coro, rappresenta il primo passo in un percorso didattico finalizzato all’apprendimento del canto. Attraverso il canto infatti, si è in grado di comunicare emozioni e sensazioni. La voce è uno strumento musicale meraviglioso che tutti noi possediamo e capace di emozionare e di comunicare più di ogni altro.
Far parte di un coro di bambini è stimolante e permette di tirare fuori la propria natura e la propria attitudine all’arte già da giovanissimi: incentiva il rafforzarsi della vivacità, dell’euforia, dell’allegria, a discapito spesso della timidezza.
Condivisione e divertimento sono alla base di questa attività corale.

Musica D’Insieme

Molti musicisti credono che suonare insieme sia poco più che riunire in una stessa stanza diverse persone con gusti musicali simili e farle suonare appunto… insieme. Un gruppo musicale non è questo.
Suonare insieme è innanzitutto imparare che un gruppo è una squadra che lavora insieme. Una squadra in cui ognuno ha un suo ruolo che esiste per il bene del gruppo e “lavora” a vantaggio di questo. E’ apprendere una metodologia di “lavoro” che possa dare frutti in tempi ragionevoli e rendere tutti i partecipanti soddisfatti, pronti ad affrontare un palco prima di esaurire le proprie energie ed entusiasmo in mesi di prove senza costrutto…
Perché essere seguiti da un insegnante…
… Per lo stesso motivo per cui una squadra di calcio è molto più di undici giocatori in campo. C’è sempre un allenatore che coordina, attribuisce i ruoli, determina schemi e strategie. L’insegnante è una persona che può ascoltare “da fuori” e come tale comprende i punti deboli nella squadra e lavora per migliorarli. E’ una persona che cerca di valorizzare i punti di forza di ciascuno in modo che tutto il gruppo funzioni (e suoni!) meglio. Infine, è una persona con una preparazione specifica nel campo e che quindi può trasmettere al gruppo quelle metodologie di lavoro che fanno la
differenza. Sa creare e distribuire gli arrangiamenti dei brani in base alle capacità di ciascuno e soprattutto insegnare ai partecipanti come gestire un gruppo, a comprendere il ruolo di ogni strumento e la sua interazione con gli altri strumenti.
Ci sono fin da principio alcune piccole “regole” che se ben rispettate vanno a vantaggio del lavoro di tutti.
Mi resta soltanto da dire che, alla fine, partecipare alla musica d’insieme è un’esperienza divertente, estremamente istruttiva, e che ci aiuta a creare un bagaglio musicale e culturale che ci porteremo dietro in tutte le nostre esperienze musicali successive.